Lo Spread BTP/BUND maggio 2017 Rep. 40/2017

/ / Evolution, Focus spread BTP/BUND, Free, Pro, Report, Smart

BTP/BUND

Consueto appuntamento mensile con l’aggiornamento sul rapporto tra i titoli di Stato, BTP e BUND, lo “spread”. Nell’ultimo mese le dinamiche che hanno portato a nuove tensioni nel rapporto tra i due sottostanti, pongono nuovamente il nostro paese in una posizione di stress rispetto agli altri paesi dell’area euro.

Il primo turno delle elezioni francesi ha restituito al mercato dei sottostanti titoli di stato un momento di euforia che riteniamo anche essere stata esagerata: il valore il 24 marzo è sceso repentinamente in apertura di contrattazioni in area 175-180.

Nei giorni successivi abbiamo assistito ad un lento ma inesorabile crescere del rapporto che, mentre scriviamo, continua a stazionare in area 200, dove è quindi tornato. Come detto non ci sentiamo di consigliare nulla in questo momento, preferendo aspettare l’esito del secondo turno.

I mercati hanno scontato una vittoria di Macron e della sua lista “En Marche!” e sappiamo quanto non piaccia ai mercati veder disattese le sue aspettative.

Tradotto: se le cose vanno come i mercati si attendono, non succederà praticamente più nulla, se alla fine dovesse prevalere la lista della candidata dell’ultra destra Le Pen, i mercati attraverseranno un momento sicuramente burrascoso.

Questi ultimi anni e gli ultimi importanti appuntamenti elettorali su scala mondiale, hanno ultimamente visto prevalere i generici fronti del “no!”:

NO alla permanenza della Gran Bretagna nella Unione Europea, NO alla vittoria tranquillizzante del candidato democratico Clinton alle elezioni americane, NO alla vittoria del referendum per la compagine governativa in Italia, non è così scontata la vittoria del candidato centrista in Francia, dunque.

Conviene, a nostro avviso, attendere la conclusione del secondo turno e riposizionarsi sul mercato obbligazionario con le idee un po’ più chiare.

 

 

 

 

 

Dal grafico in alto la situazione mentre scriviamo, con il rapporto btp/bund nuovamente in area 200, area dalla quale non riesce significativamente a distaccarsi ormai da circa due mesi.

Suggeriamo prudenza…

Come sempre buon trading!!

 

DISCLAIMER

Questa analisi non costituisce in alcun modo un servizio di consulenza finanziaria, né offerta al pubblico: le informazioni pubblicate sono di natura standardizzata e generale e non costituiscono pertanto una precisa raccomandazione ad investire, ad acquistare o vendere alcuno degli strumenti finanziari analizzati. 

Eventuali decisioni di investimento che ne dovessero conseguire sono assunte, da parte dell’utente, in piena autonomia ed a proprio esclusivo rischio.

TORNA SU

Condividi sui Social

Prova